La Propoli in Dermatologia. 

Le proprietÓ della propoli presentano numerose applicazioni terapeutiche.
La dermatologia ha da sempre rappresentato il primo grande campo di impiego della propoli sin dall'antichitÓ. Oltre che per le contusioni, le ferite e le ustioni i preparati a base di propoli possono
essere impiegati nella cura di un gran numero di affezioni: couperose, geloni, screpolature, ascessi, foruncoli, supporazioni in genere, ulcere varicose, proctologia,  calli, duroni, intertrigine ed eritrodermia desquamosa dei lattante, eczema, psoriasi, cheratodermie, radiodermiti e per alcune micosi.
In odontostomatologia la propoli viene impiegata essenzialmente per uso locale nell'igiene della bocca, gengiviti, giassite, afte, stomatiti ulcerose, dolori e infezioni dentarie (soprattutto in caso di
ascessi e monoliosi buccale).
La propoli pu˛ essere impiegata anche per le affezioni dell'apparato respiratorio contro: angine, faringiti, rino-faringiti, laringiti, riniti, sinusiti e otiti. 
In gastro-enterologia la propoli viene impiegata nella cura delle gastriti, delle coliti e di alcune ulcere gastro-duodenali.
La propoli risulta infine efficace contro le infezioni e le infiammazioni dell'apparato genito-urinarlo: in particolar modo nella prostata dell'uomo e nella tricomoniosi nella donna.
Purtroppo fino ad oggi manca una vera e prolungata sperimentazione sulle possibili applicazioni terapeutiche della propoli ma sono oramai numerose le esperienze che dimostrano la sua efficacia.

Torna indietro